ANNO 2021

pillole 2020 - 28/10/2020

In assenza di vere indicazioni da parte dell’Ente, di seguito proponiamo alcune indicazioni relative ai passaggi da effettuare per poter caricare le anagrafiche ed inserire le domande di cassa integrazione sul portale. Le informazioni sono state rilevate dai colleghi e predisposte in ordine logico operativo per assistere i colleghi.

Ci scusiamo in anticipo per eventuali possibili imprecisioni dovute alla necessità di organizzare questa mini guida in tempi ragionevolmente brevi.

FASE 1 REGISTRARSI AL SITO gefo.servizirl.it/dgformazione all’indirizzo https://gefo.servizirl.it/dgformazione/: viene richiesto Nome/Cognome/Codice Fiscale/indirizzo mail

FASE 2: PER INSERIRE I DATI DELLE AZIENDE CHE CHIEDERANNO LA CIGD, ecco i punti da compilare (i campi con l’asterisco rosso sono obbligatori):

            DATI AZIENDA: Codice fiscale (obbligatorio)

 Partita IVA (facoltativo)

 Macro tipologia (obbligatorio) Associazione/enti senza scopo di lucro, altro     oppure     Azienda/Datore di lavoro

            Cliccare su cerca, se l’azienda è attiva e regolarmente iscritta in Camera di Commercio, comparirà nell’elenco.

            Selezionare l’azienda e integrare quanto proposto (se corretto) con indirizzo email e numero di telefono.

             L’azienda comparirà nell’elenco dei soggetti richiedenti; per completare la profilatura cliccare sul cerchio verde con spunta bianca posto a destra in fondo.

            Cliccare sul nome dell’azienda e compilare come segue:

  1. DATI GENERALI: le informazioni sono in parte estratte dalla CCIAA ed eventualmente da completare. E’ utile, anche per la compilazione dei campi successivi, avere sottomano una visura camerale e, se salvata in pdf, si riuscirà a fare un copia e incolla delle informazioni che molto comodo soprattutto per l’indicazione dell’oggetto sociale.
  2. DATI SOGGETTO RICHIEDENTE: come sopra, il dato da compilare obbligatoriamente è la dimensione dell’azienda
  3. ELENCO SEDI: è necessario inserire sia la sede legale che quella operativa anche se coincidenti
  4. ELENCO SOGGETTI: inserire tutti i soggetti che hanno potere di firma (titolare, legale rappresentante, ecc.). La domanda di CIGD necessita di firma digitale; se inviata dal professionista, anche questi dovrà essere inserito fra i soggetti con poteri firma con il ruolo di “SOGGETTO CON POTERE DI FIRMA”
  5. PRIVACY: autorizzare la privacy (obbligatorio) e flaggare i riquadri (facoltativo) se si vogliono ricevere newsletter relative a politiche/bandi/interventi regionali -eventi promossi o patrocinati da Regione Lombardia - sondaggi rivolti al pubblico relativi a politiche/bandi/interventi regionali ed indicare o confermare l’indirizzo email.          
  6. PERSONALE: dato facoltativo
  7. DATI ECONOMICI: dato facoltativo
  8. COORDINATE BANCARIE: dato facoltativo

            INVIO TELEMATICO: dopo aver compilato tutti i campi selezionare º Invio elettronicamente i dati.  E’ anche possibile continuare senza inviare elettronicamente; selezionando questa scelta e cliccare su continua, i dati saranno così salvati e si potrà procedere successivamente al loro invio. Eventuali errori di compilazione saranno segnalati all’invio e dovranno essere corretti.

A questo punto il profilo è validato e si può accedere alle richieste. Eventuali modifiche saranno possibili cliccando sull’icona del martello a destra in fondo al profilo.

Per ogni necessità si può contattare l'assistenza della regione, mandando una mail o chiamando il numero verde.

FASE 3: RICHIEDERE CIG IN DEROGA COVID-19

  1. Entrare nel portale: gefo.servizirl.it/dgformazione all’indirizzo https://gefo.servizirl.it/dgformazione/ Con NOME UTENTE e PASSWORD
  2. Cliccare sul qui che trovate nella pagina all’ultima riga ed entrate
  3. Cliccate su SCEGLI OPERATORE e troverete l’elenco delle aziende che avete già inserito. Se vi manca l’azienda che vi interessa potete inserirla anche da qui come già precisato sopra.
  4. Cliccate sull’icona verde che vedete in fondo all’azienda: vi compariranno delle teste.

    Cliccate sulle teste e compare una nuova schermata con l’elenco degli utenti per soggetto richiedente, se il professionista è stato inserito come soggetto con potere di firma lo troverete nell’elenco, cliccare sul codice fiscale e nella nuova finestra che si apre trovate le sedi operative che avete inserito per l’azienda.

    Se non lo è già, flaggate il quadratino di fianco alla sede per la quale dovete inserire la domanda e confermate.

  5. Cliccate di nuovo su SCEGLI OPERATORE e ora per questa azienda trovate due righe. In una delle due è indicata la sede operativa per cui dovete presentare la domanda. Cliccate sull’icona verde che trovate a destra in fondo a questa riga e sulla sinistra selezionare nuova domanda.
  6. Scegliete 770 per CIG in deroga - emergenza epidemiologica da Covid-19 - combinato disposto art. 15 ex D.L. 9/2020 e art. 22 ex D.L. 18/2020 per datori di lavoro con unità produttive ubicate nei comuni individuati nell’allegato 1 del DPCM del 1/3/2020 c.d. “zona rossa” e per i datori di lavoro che pur non avendo unità produttive nella c.d.“zona rossa” hanno però alle proprie dipendenze lavoratori domiciliati o residenti nella c.d. “zona rossa”
  7. Scegliete 771 per i casi diversi dalla precedente lettera F), per datori di lavoro con unità produttive ubicate nei comuni della Lombardia esclusa la c.d. “zona rossa” e dipendenti domiciliati o residenti nei comuni della Lombardia esclusa la c.d. “zona rossa”.
  8. Compilare la richiesta e fare il download degli allegati obbligatori, firmarli digitalmente (con la firma digitale del soggetto richiedente con potere di firma) e fare l’upload al punto successivo. Il software controlla che il codice fiscale del firmatario corrisponda a quello del richiedente, in fase di inserimento del richiedente al momento la procedura non verifica il codice fiscale.
  9. Nel caso in cui non dovesse riconoscere la firma verificate che il codice fiscale che avete inserito per il richiedente sia corretto.

FAQ

  1. Per assistenza tecnica:

    Telefono 800 131 151 dal lunedì al sabato dalle 08.00 alle 20.00.

    Mail: assistenzaweb@regione.lombardia.it

  2. Se avete già profilato le Aziende sul portale gefo.servizirl.it, per qualsiasi motivo, eventuali modifiche ai profili dovranno essere fatte da lì.
  3. L’assistenza tecnica della Regione Lombardia ha confermato che la marca da bollo non è dovuta
  4. Sono files obbligatori da allegare: Domanda CIGD, Quadro AB, Quadro CD, Accordo sindacale (se prescritto), Documento d’identità legale rappresentante, Atto di nomina responsabile trattamento dati CIG IN DEROGA, Delega presentazione domanda cig in deroga Covid-19. Attenzione ogni file non deve superare le dimensioni di 3 MB
  5. Sono files che devono essere obbligatoriamente firmati digitalmente: Domanda CIGD, Quadro AB, Quadro CD

 Scarica la versione PDF della MINI guida per cigd

ANNO 2020

pillole 2020 - 28/10/2020

In assenza di vere indicazioni da parte dell’Ente, di seguito proponiamo alcune indicazioni relative ai passaggi da effettuare per poter caricare le anagrafiche ed inserire le domande di cassa integrazione sul portale. Le informazioni sono state rilevate dai colleghi e predisposte in ordine logico operativo per assistere i colleghi.

Ci scusiamo in anticipo per eventuali possibili imprecisioni dovute alla necessità di organizzare questa mini guida in tempi ragionevolmente brevi.

FASE 1 REGISTRARSI AL SITO gefo.servizirl.it/dgformazione all’indirizzo https://gefo.servizirl.it/dgformazione/: viene richiesto Nome/Cognome/Codice Fiscale/indirizzo mail

FASE 2: PER INSERIRE I DATI DELLE AZIENDE CHE CHIEDERANNO LA CIGD, ecco i punti da compilare (i campi con l’asterisco rosso sono obbligatori):

            DATI AZIENDA: Codice fiscale (obbligatorio)

 Partita IVA (facoltativo)

 Macro tipologia (obbligatorio) Associazione/enti senza scopo di lucro, altro     oppure     Azienda/Datore di lavoro

            Cliccare su cerca, se l’azienda è attiva e regolarmente iscritta in Camera di Commercio, comparirà nell’elenco.

            Selezionare l’azienda e integrare quanto proposto (se corretto) con indirizzo email e numero di telefono.

             L’azienda comparirà nell’elenco dei soggetti richiedenti; per completare la profilatura cliccare sul cerchio verde con spunta bianca posto a destra in fondo.

            Cliccare sul nome dell’azienda e compilare come segue:

  1. DATI GENERALI: le informazioni sono in parte estratte dalla CCIAA ed eventualmente da completare. E’ utile, anche per la compilazione dei campi successivi, avere sottomano una visura camerale e, se salvata in pdf, si riuscirà a fare un copia e incolla delle informazioni che molto comodo soprattutto per l’indicazione dell’oggetto sociale.
  2. DATI SOGGETTO RICHIEDENTE: come sopra, il dato da compilare obbligatoriamente è la dimensione dell’azienda
  3. ELENCO SEDI: è necessario inserire sia la sede legale che quella operativa anche se coincidenti
  4. ELENCO SOGGETTI: inserire tutti i soggetti che hanno potere di firma (titolare, legale rappresentante, ecc.). La domanda di CIGD necessita di firma digitale; se inviata dal professionista, anche questi dovrà essere inserito fra i soggetti con poteri firma con il ruolo di “SOGGETTO CON POTERE DI FIRMA”
  5. PRIVACY: autorizzare la privacy (obbligatorio) e flaggare i riquadri (facoltativo) se si vogliono ricevere newsletter relative a politiche/bandi/interventi regionali -eventi promossi o patrocinati da Regione Lombardia - sondaggi rivolti al pubblico relativi a politiche/bandi/interventi regionali ed indicare o confermare l’indirizzo email.          
  6. PERSONALE: dato facoltativo
  7. DATI ECONOMICI: dato facoltativo
  8. COORDINATE BANCARIE: dato facoltativo

            INVIO TELEMATICO: dopo aver compilato tutti i campi selezionare º Invio elettronicamente i dati.  E’ anche possibile continuare senza inviare elettronicamente; selezionando questa scelta e cliccare su continua, i dati saranno così salvati e si potrà procedere successivamente al loro invio. Eventuali errori di compilazione saranno segnalati all’invio e dovranno essere corretti.

A questo punto il profilo è validato e si può accedere alle richieste. Eventuali modifiche saranno possibili cliccando sull’icona del martello a destra in fondo al profilo.

Per ogni necessità si può contattare l'assistenza della regione, mandando una mail o chiamando il numero verde.

FASE 3: RICHIEDERE CIG IN DEROGA COVID-19

  1. Entrare nel portale: gefo.servizirl.it/dgformazione all’indirizzo https://gefo.servizirl.it/dgformazione/ Con NOME UTENTE e PASSWORD
  2. Cliccare sul qui che trovate nella pagina all’ultima riga ed entrate
  3. Cliccate su SCEGLI OPERATORE e troverete l’elenco delle aziende che avete già inserito. Se vi manca l’azienda che vi interessa potete inserirla anche da qui come già precisato sopra.
  4. Cliccate sull’icona verde che vedete in fondo all’azienda: vi compariranno delle teste.

    Cliccate sulle teste e compare una nuova schermata con l’elenco degli utenti per soggetto richiedente, se il professionista è stato inserito come soggetto con potere di firma lo troverete nell’elenco, cliccare sul codice fiscale e nella nuova finestra che si apre trovate le sedi operative che avete inserito per l’azienda.

    Se non lo è già, flaggate il quadratino di fianco alla sede per la quale dovete inserire la domanda e confermate.

  5. Cliccate di nuovo su SCEGLI OPERATORE e ora per questa azienda trovate due righe. In una delle due è indicata la sede operativa per cui dovete presentare la domanda. Cliccate sull’icona verde che trovate a destra in fondo a questa riga e sulla sinistra selezionare nuova domanda.
  6. Scegliete 770 per CIG in deroga - emergenza epidemiologica da Covid-19 - combinato disposto art. 15 ex D.L. 9/2020 e art. 22 ex D.L. 18/2020 per datori di lavoro con unità produttive ubicate nei comuni individuati nell’allegato 1 del DPCM del 1/3/2020 c.d. “zona rossa” e per i datori di lavoro che pur non avendo unità produttive nella c.d.“zona rossa” hanno però alle proprie dipendenze lavoratori domiciliati o residenti nella c.d. “zona rossa”
  7. Scegliete 771 per i casi diversi dalla precedente lettera F), per datori di lavoro con unità produttive ubicate nei comuni della Lombardia esclusa la c.d. “zona rossa” e dipendenti domiciliati o residenti nei comuni della Lombardia esclusa la c.d. “zona rossa”.
  8. Compilare la richiesta e fare il download degli allegati obbligatori, firmarli digitalmente (con la firma digitale del soggetto richiedente con potere di firma) e fare l’upload al punto successivo. Il software controlla che il codice fiscale del firmatario corrisponda a quello del richiedente, in fase di inserimento del richiedente al momento la procedura non verifica il codice fiscale.
  9. Nel caso in cui non dovesse riconoscere la firma verificate che il codice fiscale che avete inserito per il richiedente sia corretto.

FAQ

  1. Per assistenza tecnica:

    Telefono 800 131 151 dal lunedì al sabato dalle 08.00 alle 20.00.

    Mail: assistenzaweb@regione.lombardia.it

  2. Se avete già profilato le Aziende sul portale gefo.servizirl.it, per qualsiasi motivo, eventuali modifiche ai profili dovranno essere fatte da lì.
  3. L’assistenza tecnica della Regione Lombardia ha confermato che la marca da bollo non è dovuta
  4. Sono files obbligatori da allegare: Domanda CIGD, Quadro AB, Quadro CD, Accordo sindacale (se prescritto), Documento d’identità legale rappresentante, Atto di nomina responsabile trattamento dati CIG IN DEROGA, Delega presentazione domanda cig in deroga Covid-19. Attenzione ogni file non deve superare le dimensioni di 3 MB
  5. Sono files che devono essere obbligatoriamente firmati digitalmente: Domanda CIGD, Quadro AB, Quadro CD

 Scarica la versione PDF della MINI guida per cigd

ANNO 2019

pillole 2020 - 28/10/2020

In assenza di vere indicazioni da parte dell’Ente, di seguito proponiamo alcune indicazioni relative ai passaggi da effettuare per poter caricare le anagrafiche ed inserire le domande di cassa integrazione sul portale. Le informazioni sono state rilevate dai colleghi e predisposte in ordine logico operativo per assistere i colleghi.

Ci scusiamo in anticipo per eventuali possibili imprecisioni dovute alla necessità di organizzare questa mini guida in tempi ragionevolmente brevi.

FASE 1 REGISTRARSI AL SITO gefo.servizirl.it/dgformazione all’indirizzo https://gefo.servizirl.it/dgformazione/: viene richiesto Nome/Cognome/Codice Fiscale/indirizzo mail

FASE 2: PER INSERIRE I DATI DELLE AZIENDE CHE CHIEDERANNO LA CIGD, ecco i punti da compilare (i campi con l’asterisco rosso sono obbligatori):

            DATI AZIENDA: Codice fiscale (obbligatorio)

 Partita IVA (facoltativo)

 Macro tipologia (obbligatorio) Associazione/enti senza scopo di lucro, altro     oppure     Azienda/Datore di lavoro

            Cliccare su cerca, se l’azienda è attiva e regolarmente iscritta in Camera di Commercio, comparirà nell’elenco.

            Selezionare l’azienda e integrare quanto proposto (se corretto) con indirizzo email e numero di telefono.

             L’azienda comparirà nell’elenco dei soggetti richiedenti; per completare la profilatura cliccare sul cerchio verde con spunta bianca posto a destra in fondo.

            Cliccare sul nome dell’azienda e compilare come segue:

  1. DATI GENERALI: le informazioni sono in parte estratte dalla CCIAA ed eventualmente da completare. E’ utile, anche per la compilazione dei campi successivi, avere sottomano una visura camerale e, se salvata in pdf, si riuscirà a fare un copia e incolla delle informazioni che molto comodo soprattutto per l’indicazione dell’oggetto sociale.
  2. DATI SOGGETTO RICHIEDENTE: come sopra, il dato da compilare obbligatoriamente è la dimensione dell’azienda
  3. ELENCO SEDI: è necessario inserire sia la sede legale che quella operativa anche se coincidenti
  4. ELENCO SOGGETTI: inserire tutti i soggetti che hanno potere di firma (titolare, legale rappresentante, ecc.). La domanda di CIGD necessita di firma digitale; se inviata dal professionista, anche questi dovrà essere inserito fra i soggetti con poteri firma con il ruolo di “SOGGETTO CON POTERE DI FIRMA”
  5. PRIVACY: autorizzare la privacy (obbligatorio) e flaggare i riquadri (facoltativo) se si vogliono ricevere newsletter relative a politiche/bandi/interventi regionali -eventi promossi o patrocinati da Regione Lombardia - sondaggi rivolti al pubblico relativi a politiche/bandi/interventi regionali ed indicare o confermare l’indirizzo email.          
  6. PERSONALE: dato facoltativo
  7. DATI ECONOMICI: dato facoltativo
  8. COORDINATE BANCARIE: dato facoltativo

            INVIO TELEMATICO: dopo aver compilato tutti i campi selezionare º Invio elettronicamente i dati.  E’ anche possibile continuare senza inviare elettronicamente; selezionando questa scelta e cliccare su continua, i dati saranno così salvati e si potrà procedere successivamente al loro invio. Eventuali errori di compilazione saranno segnalati all’invio e dovranno essere corretti.

A questo punto il profilo è validato e si può accedere alle richieste. Eventuali modifiche saranno possibili cliccando sull’icona del martello a destra in fondo al profilo.

Per ogni necessità si può contattare l'assistenza della regione, mandando una mail o chiamando il numero verde.

FASE 3: RICHIEDERE CIG IN DEROGA COVID-19

  1. Entrare nel portale: gefo.servizirl.it/dgformazione all’indirizzo https://gefo.servizirl.it/dgformazione/ Con NOME UTENTE e PASSWORD
  2. Cliccare sul qui che trovate nella pagina all’ultima riga ed entrate
  3. Cliccate su SCEGLI OPERATORE e troverete l’elenco delle aziende che avete già inserito. Se vi manca l’azienda che vi interessa potete inserirla anche da qui come già precisato sopra.
  4. Cliccate sull’icona verde che vedete in fondo all’azienda: vi compariranno delle teste.

    Cliccate sulle teste e compare una nuova schermata con l’elenco degli utenti per soggetto richiedente, se il professionista è stato inserito come soggetto con potere di firma lo troverete nell’elenco, cliccare sul codice fiscale e nella nuova finestra che si apre trovate le sedi operative che avete inserito per l’azienda.

    Se non lo è già, flaggate il quadratino di fianco alla sede per la quale dovete inserire la domanda e confermate.

  5. Cliccate di nuovo su SCEGLI OPERATORE e ora per questa azienda trovate due righe. In una delle due è indicata la sede operativa per cui dovete presentare la domanda. Cliccate sull’icona verde che trovate a destra in fondo a questa riga e sulla sinistra selezionare nuova domanda.
  6. Scegliete 770 per CIG in deroga - emergenza epidemiologica da Covid-19 - combinato disposto art. 15 ex D.L. 9/2020 e art. 22 ex D.L. 18/2020 per datori di lavoro con unità produttive ubicate nei comuni individuati nell’allegato 1 del DPCM del 1/3/2020 c.d. “zona rossa” e per i datori di lavoro che pur non avendo unità produttive nella c.d.“zona rossa” hanno però alle proprie dipendenze lavoratori domiciliati o residenti nella c.d. “zona rossa”
  7. Scegliete 771 per i casi diversi dalla precedente lettera F), per datori di lavoro con unità produttive ubicate nei comuni della Lombardia esclusa la c.d. “zona rossa” e dipendenti domiciliati o residenti nei comuni della Lombardia esclusa la c.d. “zona rossa”.
  8. Compilare la richiesta e fare il download degli allegati obbligatori, firmarli digitalmente (con la firma digitale del soggetto richiedente con potere di firma) e fare l’upload al punto successivo. Il software controlla che il codice fiscale del firmatario corrisponda a quello del richiedente, in fase di inserimento del richiedente al momento la procedura non verifica il codice fiscale.
  9. Nel caso in cui non dovesse riconoscere la firma verificate che il codice fiscale che avete inserito per il richiedente sia corretto.

FAQ

  1. Per assistenza tecnica:

    Telefono 800 131 151 dal lunedì al sabato dalle 08.00 alle 20.00.

    Mail: assistenzaweb@regione.lombardia.it

  2. Se avete già profilato le Aziende sul portale gefo.servizirl.it, per qualsiasi motivo, eventuali modifiche ai profili dovranno essere fatte da lì.
  3. L’assistenza tecnica della Regione Lombardia ha confermato che la marca da bollo non è dovuta
  4. Sono files obbligatori da allegare: Domanda CIGD, Quadro AB, Quadro CD, Accordo sindacale (se prescritto), Documento d’identità legale rappresentante, Atto di nomina responsabile trattamento dati CIG IN DEROGA, Delega presentazione domanda cig in deroga Covid-19. Attenzione ogni file non deve superare le dimensioni di 3 MB
  5. Sono files che devono essere obbligatoriamente firmati digitalmente: Domanda CIGD, Quadro AB, Quadro CD

 Scarica la versione PDF della MINI guida per cigd

ANNO 2019
presidente
contatta_presidente
Contatta la Presidente Vai