LAVORO

cassa - 25/01/2021
La Cassa ragionieri si è già mossa in tal senso accogliendo la proposta di sospendere i pagamenti contributivi per gli iscritti residenti o che hanno lo studio nei Comuni interessati dall’epidemia, inoltre, prevederà, nel proprio regolamento sul welfare, interventi per fronteggiare eventi straordinari che abbiano avuto rilevante incidenza sul bilancio familiare o sullo svolgimento dell’attività professionale. Lo stesso per quanto riguarda la Cassa dei dottori commercialisti che ha sospeso fino al 30 aprile i contributi per quanti risiedono o hanno lo studio nelle zone più colpite dal virus. La misura interessa chi, in sede di dichiarazione dei redditi 2019 ha scelto di rateizzare le eccedenze ed entro il 31 marzo avrebbe dovuto versare la seconda rata. Si ricorda infine che il regolamento della Cassa prevede già un sussidio per aiutare chi si trova a fronteggiare eventi straordinari.

CASSA

cassa - 25/01/2021
La Cassa ragionieri si è già mossa in tal senso accogliendo la proposta di sospendere i pagamenti contributivi per gli iscritti residenti o che hanno lo studio nei Comuni interessati dall’epidemia, inoltre, prevederà, nel proprio regolamento sul welfare, interventi per fronteggiare eventi straordinari che abbiano avuto rilevante incidenza sul bilancio familiare o sullo svolgimento dell’attività professionale. Lo stesso per quanto riguarda la Cassa dei dottori commercialisti che ha sospeso fino al 30 aprile i contributi per quanti risiedono o hanno lo studio nelle zone più colpite dal virus. La misura interessa chi, in sede di dichiarazione dei redditi 2019 ha scelto di rateizzare le eccedenze ed entro il 31 marzo avrebbe dovuto versare la seconda rata. Si ricorda infine che il regolamento della Cassa prevede già un sussidio per aiutare chi si trova a fronteggiare eventi straordinari.

LAVORO

cassa - 25/01/2021
La Cassa ragionieri si è già mossa in tal senso accogliendo la proposta di sospendere i pagamenti contributivi per gli iscritti residenti o che hanno lo studio nei Comuni interessati dall’epidemia, inoltre, prevederà, nel proprio regolamento sul welfare, interventi per fronteggiare eventi straordinari che abbiano avuto rilevante incidenza sul bilancio familiare o sullo svolgimento dell’attività professionale. Lo stesso per quanto riguarda la Cassa dei dottori commercialisti che ha sospeso fino al 30 aprile i contributi per quanti risiedono o hanno lo studio nelle zone più colpite dal virus. La misura interessa chi, in sede di dichiarazione dei redditi 2019 ha scelto di rateizzare le eccedenze ed entro il 31 marzo avrebbe dovuto versare la seconda rata. Si ricorda infine che il regolamento della Cassa prevede già un sussidio per aiutare chi si trova a fronteggiare eventi straordinari.
presidente
contatta_presidente
Contatta la Presidente Vai